Quali sono gli effetti della cannabis sui capelli?

Molti di coloro che producono prodotti a base di cannabis non sono timidi nel pubblicizzare eccessivamente le affermazioni mediche, né lo sono coloro che vogliono vedere la cannabis legalizzata. Qui indaghiamo sui potenziali effetti della cannabis sui capelli e proviamo a farlo in modo spassionato.

Saresti perdonato se pensassi che la cannabis possa curare qualsiasi problema e migliorare tutti gli aspetti della tua salute. Le persone sono solite interpretare erroneamente la ricerca (sia buona che cattiva) per i propri fini. Quando si tratta di cannabis e capelli, la situazione non è diversa. L’erba ti fa crescere i capelli? Il CBD fa bene alla caduta dei capelli? Fruga sul web e troverai moltissime informazioni in senso affermativo, ma la verità non è così chiara.

Quindi, in questo articolo, esaminiamo una selezione di studi e cerchiamo di capire quali effetti può o meno avere la cannabis sulla salute dei capelli.

 

Cannabis e salute dei capelli: esiste un collegamento?

Alcuni sostengono che la cannabis possa aiutare a far crescere i capelli, mentre altri sostengono che li faccia cadere. Alcuni suggeriscono di inalare la cannabis per apportare benefici ai capelli, mentre altri suggeriscono di usare creme topiche o altri metodi. Alcuni consigliano il THC per stimolare la crescita dei capelli, mentre altri consigliano il CBD.

THC e CBD per capelli

Allora, qual è il legame tra cannabis e crescita/perdita dei capelli? La risposta breve: è complessa e poco chiara. Prima di andare oltre, vale la pena notare che non esiste un unico effetto che la cannabis abbia sulla crescita dei capelli. Ci sono due ragioni principali per questo.

In secondo luogo, la cannabis è un cocktail di centinaia di composti attivi e ogni varietà è diversa. Quindi dire che la cannabis ha un effetto specifico sulla crescita dei capelli non significa che la cannabis non è una sostanza unica e uniforme.

Detto questo, di seguito proviamo a scomporre un po’ il tutto e a indagare quali effetti il ​​THC e il CBD, presi isolatamente, potrebbero avere sulla crescita dei capelli. Anche allora, vedremo che le risposte rimangono poco chiare.

THC e capelli

Il THC è il cannabinoide più abbondante nella maggior parte delle varietà di cannabis ed è quello che provoca il famoso “sballo”. C’è molta disinformazione sul modo in cui il THC potrebbe influire sulla salute dei capelli, ma proviamo a “districare” i problemi. la ricerca disponibile.

Testosterone sierico

Uno studio del 2017 ha studiato gli effetti dell’assunzione di THC sui livelli di testosterone[1]. Ricerche precedenti avevano mostrato risultati contrastanti e contraddittori, mentre questo studio mirava a saperne di più esaminando 1.577 uomini.

Alla fine, gli autori dello studio hanno concluso che l’attualità, non la frequenza, era il fattore più importante nel determinare i livelli di testosterone. Gli uomini che avevano usato cannabis più recentemente avevano i livelli sierici di testosterone più alti, mentre quelli che non avevano mai usato o non avevano usato cannabis di recente mostravano livelli normali.

Sebbene non sia chiaro quali effetti ciò potrebbe avere sulla salute dei capelli, si ritiene che livelli più elevati di testosterone possano:

  • Incoraggiare la crescita dei peli corporei
  • Incoraggiare la produzione di olio sul cuoio capelluto
  • Aumentare le probabilità/gravità della calvizie maschile

Tuttavia, non è chiaro se il THC eserciti qualche effetto su queste caratteristiche della salute dei capelli.

Ormoni

Influendo su vari livelli ormonali, è possibile che il THC possa avere un impatto sulla crescita dei capelli. Tuttavia, ciò potrebbe avere più a che fare con le scelte di vita e i loro effetti più che con gli effetti diretti del composto.

È stato dimostrato che il consumo di cannabis influisce sulla produzione di estradiolo[2]. L’estradiolo è un ormone estrogeno prodotto nelle ovaie. Sia gli effetti della cannabis che uno stile di vita sedentario riducono la produzione di estradiolo, che a sua volta influisce sulla funzione dell’aromatasi (la conversione del testosterone in estrogeni).

Sia negli uomini che nelle donne, questa funzione inibita dell’aromatasi può portare ad un aumento del testosterone e ad una riduzione degli estrogeni. Per gli uomini, questo può avere effetti simili a quelli sopra elencati. Per le donne, non è chiaro, ma livelli ridotti di estrogeni possono inibire la crescita dei capelli.

Scoprire esattamente come tutto ciò influisce sulla crescita e sulla salute dei capelli richiederà ulteriori ricerche, ma è noto che gli ormoni interessati sono attori chiave per la crescita dei capelli[3].

THC e cortisolo

Sebbene la cannabis abbia la reputazione di far sentire le persone rilassate, a livello fisiologico sembra in realtà [4] (l’ormone dello stress) .

È noto che uno stress elevato può compromettere la salute dei capelli, aumentare le probabilità che si verifichi la calvizie e aumentare la probabilità di altri tipi di alopecia (perdita di capelli). Detto questo, non è noto se l’aumento dei livelli di cortisolo causato dalla cannabis possa influenzare la crescita dei capelli.

Un altro studio ha dimostrato che l’uso frequente di cannabis può attenuare gli effetti acuti del cortisolo e che i consumatori potrebbero avere un asse ipotalamo-ipofisi-surrene disregolato[5]< un i=2>. Ciò potrebbe avere effetti molto più dannosi di una crescita malsana dei capelli (o della loro mancanza) e dovrebbe essere preso in considerazione da tutti i consumatori abituali di cannabis.

CBD e capelli

Si ritiene che il CBD, il secondo cannabinoide più abbondante nella cannabis, mostri principalmente effetti benefici sulla crescita dei capelli. Detto questo, non è chiaro se sia davvero così e in che misura.

Recettori dei cannabinoidi sul cuoio capelluto

Il cuoio capelluto sembra essere ricoperto di recettori CB1 e CB2, il che significa che è ricettivo ai cannabinoidi.

Uno studio ha tentato di scoprire quali effetti l’applicazione topica del CBD potrebbe avere sulla crescita dei capelli. È interessante notare che ha scoperto che il CBD da solo sembrava incoraggiare la crescita dei capelli[6]. Un piccolo studio, che ha coinvolto 28 pazienti maschi e 7 femmine, ha scoperto che una singola applicazione da 3 a 4 mg di CBD topico al giorno ha aumentato la crescita dei capelli non vellus.

Vale la pena notare che lo stesso studio suggerisce che altri cannabinoidi, e il consumo generale di cannabis, potrebbero essere dannosi per la crescita dei capelli.

Uno studio del 2023 ha indicato perché il CBD potrebbe favorire la crescita dei capelli. Si è scoperto che il CBD applicato localmente blocca parzialmente i recettori CB1 sul cuoio capelluto, provocando l’allungamento del fusto del capello. Inoltre, il CBD si lega anche ai recettori vanilloidi TRPV1, che controllano la funzione del follicolo pilifero.

Pertanto, mentre dosi moderate possono favorire la crescita dei capelli, dosi più elevate potrebbero accelerarne la caduta.

CBD e stress

Il CBD è stato studiato per i suoi effetti sullo stress e sull’ansia[7] ed è stato dimostrato che riduce le concentrazioni di ormoni come cortisolo.

Come accennato in precedenza, è noto che lo stress ha un impatto negativo sulla crescita e sulla salute dei capelli. Pertanto, l’uso del CBD (tramite alimenti o inalazioni) potrebbe essere in grado di contribuire a mitigare questi effetti negativi. Detto questo, il CBD non è una cura per uno stile di vita stressante e, sebbene possa aiutarti a gestire i periodi stressanti, non risolverà il problema da solo.

Inoltre, il metodo di assunzione è molto importante. Il fumo contiene molti composti tossici e altamente pericolosi e si ritiene che alcuni di questi influenzino negativamente la salute dei capelli. Quindi potresti fumare CBD nel tentativo di migliorare la salute dei capelli, solo per peggiorare le cose. Scegli saggiamente il tuo metodo di consumo.

Prodotti per capelli alla cannabis

Quindi, la risposta alla domanda “l’erba fa bene ai capelli?” rimane sfuggente. Il legame tra CBD e capelli appare più forte e positivo di quello tra THC e capelli. Anche se è discutibile se i prodotti per capelli alla cannabis funzionino davvero, di seguito è riportato un elenco dei comuni prodotti per capelli al CBD.

  • Olio per capelli alla cannabis: può essere applicato sui capelli e sul cuoio capelluto. Nella maggior parte dei casi contiene CBD e una miscela di terpeni. Questi prodotti a base di cannabis vengono miscelati con un olio naturale, come quello di semi di canapa, di argan o di oliva. Inoltre, tendono ad essere integrati con additivi come vitamine, minerali, antiossidanti e acidi grassi essenziali.
  • Shampoo e balsamo al CBD: Questi prodotti dovrebbero essere utilizzati regolarmente al posto dei normali shampoo e balsami. Le migliori opzioni sono realizzate con ingredienti naturali e contengono CBD.
  • Integratori per capelli: Questi tendono ad essere sotto forma di caramelle gommose o capsule e contengono una gamma di vitamine, minerali e cannabinoidi che dovrebbero favorire la crescita dei capelli.

Prodotto CBD per capelli

Altri fattori che influenzano la salute dei capelli

I capelli, come la pelle, generalmente indicano salute e benessere generale. Mentre alcune persone a volte possono sviluppare condizioni derivanti da un’unica causa (come la calvizie genetica), nella maggior parte dei casi la salute dei capelli riflette una moltitudine di fattori.

Pertanto, se vuoi migliorare la salute dei tuoi capelli, dovresti cercare di vivere uno stile di vita generalmente sano. Una delle cose migliori che puoi fare per i tuoi capelli è limitare lo stress. Per fare questo, dovresti fare attività fisica, mangiare sano e dormire bene. Sebbene la cannabis possa far parte di questo approccio su più fronti verso uno stile di vita sano, non dovrebbe essere l’unica cosa che fai per mitigare lo stress.

Cannabis e capelli: la verità è aggrovigliata

Non è molto chiaro quali effetti la cannabis potrebbe avere sulla salute dei capelli. Nel caso del THC, è davvero difficile dirlo e non dovresti trarre conclusioni definitive. Quando si parla di CBD, la verità è ancora oscura, ma sembra che le creme topiche al CBD potrebbero essere in grado di favorire la crescita dei capelli.

Detto questo, la crescita dei capelli in un contesto clinico è diversa dalla crescita dei capelli nella vita reale, ed è improbabile che il CBD da solo possa combattere condizioni come l’alopecia e la calvizie. Ma potrebbe aiutare a mantenere i capelli un po’ più sani in generale.

Se vuoi prenderti cura dei tuoi capelli, la soluzione migliore è prenderti cura della tua salute generale. E anche se i capelli sono preziosi per alcuni di noi, non preoccuparti troppo: i corpi cambiano!

Lascia un commento

Contattaci