Referendum Cannabis, Della Vedova (+Europa): “ora raccolta firme nelle piazze”

di Michele Bruno – “Il riscontro delle firme online è stato straordinario. Ma è importante, visto che il governo ha prorogato fino a fine ottobre la possibilità di raccogliere le firme, continuare la raccolta nelle piazze per testimoniare il fatto che non è stata solo una fiammata del web ma una volontà degli italiani”.

Così si è espresso il segretario nazionale di Più Europa Benedetto Della Vedova a margine del lancio della campagna referendaria nelle piazze per il referendum sulla legalizzazione della cannabis al Pantheon, a Roma.

Come spiegato anche da Della Vedova il Consiglio dei ministri, il 29 settembre scorso, ha approvato il decreto legge che proroga la data di scadenza per la presentazione delle firme sui referendum dal 30 settembre al 31 ottobre, così ci sarà il tempo per raccogliere altre firme e coinvolgere le piazze.

“C’è grande richiesta da parte dei cittadini di firmare – aggiunge Riccardo Magi, deputato di Più Europa – Ora raccolta di firme cartacee per arrivare a quota 800mila e anche di più”.

Sono infatti oltre 500mila le firme raccolte online. 

“C’è una straordinaria partecipazione, soprattutto dei più giovani, non è vero che i giovani non si interessano alla politica, per partecipare chiedono obiettivi concreti. Legalizzare la cannabis si può e serve a tutti”. 

Dalla Direzione nazionale di Più Europa, l’esponente messinese Palmira Mancuso afferma:

“Firmiamo per cambiare una legge sbagliata, che ha prodotto illegalità. E per sottrarre la cannabis alle mafie”.

Fonte: www.messinaora.it

Lascia un commento