Guida Sui Repellenti Naturali Contro I Parassiti Della Canapa

Tempo di lettura: 4 minuti

Chi coltiva, se coltiva in outdoor, deve stare in guardia contro i parassiti. In qualsiasi parte del mondo vi troviate, esistono molte specie di insetti, animali e funghi che non vedono l’ora di banchettare col vostro raccolto.

Esistono diverse misure preventive che chi coltiva può adottare per impedire alle infestazioni di prendere piede. Le piante da consociazione sono utilizzate per fare da repellente contro gli insetti e distrarli dalle piante di ganja e si possono immettere insetti benefici per andare in caccia delle specie parassite ed eliminarle.

 Articolo Correlato: Insetti Benefici: Il Modo Organico di Coltivare Cannabis

Se questi sistemi falliscono, o non vengono adottati, non occorre molto tempo perché i parassiti arrechino devastazione in una coltura cannabica. Un modo efficace per salvare le piante dalla distruzione è quello di applicare repellenti per gli insetti. In agricoltura, per tale scopo, è cosa comune fra i contadini l’uso di pesticidi e fungicidi chimici. Queste sostanze chimiche funzionano, ma comportano un prezzo da pagare. Molti pesticidi sono correlati a problemi per la salute degli umani e vanno poi a finire nei corsi d’acqua dove provocano danni alla vita selvatica e all’ambiente. E poi, avete davvero voglia di fumare dell’erba su cui sono stati spruzzati pesticidi?

Articolo Correlato: Come proteggere le colture outdoor dagli animali

 

Preparando voi stessi i repellenti contro gli insetti, potete usare sostanze naturali, che combattono i parassiti senza danneggiare la vostra salute o l’ambiente.

1. L’olio di neem è efficace nell’uccidere gli insetti

Neem Oil

L’olio di neem viene adoperato comunemente come biopesticida da chi pratica l’agricoltura organica ed è efficace contro tutta una serie di parassiti, come afidi, acari, sciaridi e minatori fogliari. L’olio di neem può anche tenere sotto controllo infezioni fungine come l’oidio. A differenza dei pesticidi sintetici, l’olio di neem non danneggia la vita selvatica intorno a sé, come api, coccinelle, mammiferi e uccelli.

I semi di neem contengono la sostanza chimica azadiractina, che vi è presente in volumi pari allo 0,2–0,4%. Questa molecola agisce come “antifeedant” e respinge insetti ghiottoni ed animali erbivori. Per preparare dello spray al neem dovrete procurarvi un olio di alta qualità. Cercate di reperire un prodotto che sia puro al 100%, pressato a freddo e privo di additivi.

Ingredienti

  • 5ml di olio di neem
  • 1 litro d’acqua
  • 2ml di sapone liquido organico

Procedimento

Aggiungete semplicemente 5ml di olio di neem ad 1 litro d’acqua. Avrete bisogno anche di aggiungere 2ml di sapone liquido organico, per consentire all’olio di mescolarsi con l’acqua. Travasate la soluzione in una bottiglia spray ed applicate alle piante interessate.

2. L’aglio colpisce I parassiti, ma risparmia le coccinelle

Garlic

L’aglio viene impiegato in agricoltura come biopesticida ed ha un ampio spettro di applicazioni. Diverse componenti presenti nei suoi spicchi sono state identificate come potenti insetticidi. L’aglio funziona bene nel respingere i parassiti ed al contempo lascia indenni specie benefiche come le coccinelle. Per preparare uno spray all’aglio, seguite la ricetta qui di seguito.

Ingredienti

  • 2 teste d’aglio
  • ½ tazza d’olio d’oliva
  • 1 cucchiaino di sapone liquido organico
  • 2 litri d’acqua
  • Garza alimentare

Procedimento

Mischiate gli spicchi d’aglio con una spruzzata d’acqua e lasciate per un giorno in infusione. Filtrate il liquido usando una pezza di garza alimentare, ed aggiungete ad un litro d’acqua l’acqua dell’aglio, l’olio d’oliva ed il sapone liquido. Prelevate 1 tazza della soluzione ed aggiungetela al restante litro d’acqua. Riempite una bottiglia spray con questa soluzione ed applicate sulle piante quando ne avete bisogno.

3. Le foglie di pomodoro contengono degli alcaloidi che uccidono gli afidi

Tomato Leaves

I pomodori hanno l’aria di piante innocue. Producono deliziosi frutti di un rosso brillante ed hanno un meraviglioso profumo. Ma le foglie sono tutta un’altra storia. I pomodori appartengono alla famiglia delle Solanaceae, che comprende la famigerata pianta di belladonna. Sebbene molto meno velenosi, i pomodori manifestano la loro appartenenza alla famiglia con le sostanze chimiche presenti nelle loro foglie. Questa parte della pianta contiene alcaloidi che possono respingere orde di afidi famelici.

Ingredienti

  • 2 tazze di foglie di pomodoro tritate
  • 4 tazze d’acqua
  • Garza alimentare

Procedimento

Aggiungete 2 tazze di foglie di pomodoro tritate a 2 tazze d’acqua e lasciate macerare per una notte. Filtrate l’acqua attraverso una pezza di garza alimentare per eliminare le foglie utilizzate. Aggiungete altre 2 tazze d’acqua per diluire la soluzione. Riempite una bottiglia spray e spruzzate sugli afidi per bloccarli sul nascere.

4. Gli oli essenziali fanno scappare I parassiti

Essential Oils

Gli oli essenziali sono potenti estratti di piante ricchi di terpeni. Queste molecole aromatiche vengono prodotte in natura dalle piante per difenderle dagli insetti affamati. È dunque perfettamente logico che uno spray composto con oli essenziali funzioni bene nel respingere i parassiti. Gli oli essenziali di menta piperita, eucalipto e rosmarino sono fra i più potenti. Questo repellente naturale contro gli insetti è particolarmente efficace contro afidi, mosche bianche, acari del ragno e formiche.

Ingredienti

  • 1 cucchiaino di olio essenziale di eucalipto
  • 1 cucchiaino di olio essenziale di menta piperita
  • 1 cucchiaino di olio essenziale di rosmarino
  • 1 litro d’acqua tiepida
  • ½ cucchiaino di sapone liquido organico

Procedimento

Mischiate insieme i 3 oli essenziali in una bottiglietta ed agitate bene. Prelevate ½ cucchiaino di questa miscela ed aggiungetelo ad 1 litro d’acqua tiepida. Aggiungete ½ cucchiaino di sapone liquido organico per emulsionare la soluzione. Spruzzate sulle piante che sono state colpite, per eliminare i parassiti nominati più sopra.

5. Superfood per gli umani, nemico dei parassiti: La curcuma

Turmeric

La curcuma è considerata uno degli integratori naturali più efficaci per via dei suoi potenti effetti antiossidanti ed antinfiammatori. In varie circostanze, risulta utile anche per la salute delle piante, specialmente la cannabis.

La curcuma contiene molecole bioattive dalle proprietà insetticide, pesticide e repellenti per gli insetti. La curcumina è responsabile del tipico colore giallo della curcuma, ma è anche il principale ingrediente attivo che agisce come antiparassitario naturale. Pertanto, la curcuma è in grado di esercitare un’azione repellente contro vari insetti nocivi, incluse formiche e zanzare.

Ingredienti

  • 20g di curcuma
  • 1 litro di acqua

Procedimento

È possibile usare la curcuma come pesticida naturale sotto forma di polvere o spray. Per ottenere lo spray, basta mescolare 20g di curcuma con 1 litro d’acqua. Dopo aver agitato bene il flacone, la soluzione sarà pronta all’uso.

La curcuma in polvere può essere inoltre depositata attorno alla base della pianta e sulle foglie. In alternativa, potete spruzzare sulla chioma la soluzione di acqua e curcuma precedentemente illustrata. Se state coltivando piante da frutto o in fase di fioritura, evitate di applicare la soluzione sulle infiorescenze, poiché la tintura gialla potrebbe macchiare.

I vantaggi e le potenzialità delle soluzioni naturali per il controllo dei parassiti

Esistono dozzine di motivi per utilizzare i pesticidi naturali. Innanzitutto, questa scelta è più ecosostenibile. La coltivazione biologica riduce le emissioni inquinanti ed evita che le sostanze chimiche entrino a contatto con la piantagione.

Potete realizzare con le vostre mani tanti validi prodotti per ottenere piante di cannabis sane, rigogliose e libere dai parassiti. Inoltre, le strategie biologiche, come l’utilizzo di pesticidi naturali, vi aiuteranno a migliorare le vostre abilità di coltivatori.

Dovrete conoscere a fondo il substrato che state utilizzando, gli insetti che volete allontanare e le piante nella vostra grow room. Per chi ama coltivare, queste non sono noiose incombenze ma, piuttosto, preziosi vantaggi dell’approccio naturale.

Fonte: www.royalqueenseeds.it

Lascia un commento

Contattaci